Qui trovate la descrizione dei protocolli e parametri per la configurazione dei client Email (programmi per la posta elettronica) per l'accesso ai servizi fornito da ConsuLanza Informatica.

Nonostante i parametri indicati siano standard e quindi funzionanti per altri fornitori di servizi, non ne garantiamo la correttezza per l'accesso ai servizi terzi.

Nelle impostazioni indicate di seguito, troverete l'indicazione <tuodominio>, che dovrà essere sostituita con il proprio dominio. Inoltre per i clienti di ConsuLanza Informatica, è generalmente utilizzabile il dominio inforisorse.it, per quanto non ne vega garantito il funzionamente corretto quando siano in corso aggiornamenti dei server.

Se sai già di cosa stiamo parlando e ti interessano solamente i parametri, puoi saltare la descrizione dei protocolli ed andare direttamente a:

  • Configurazione POP3 (posta in entrata)
  • Configurazione IMAP (posta in entrata)
  • Configurazione SMTP (posta in uscita)

Posta in entrata

La posta in entrata può essere configurata con accesso tramite protocollo POP o IMAP. La differenza principale tra i due protocolli consiste nel fatto che POP preleva i messaggi dal server e li cancella ad ogni accesso (vedi eccezioni più avanti) mentre IMAP mantiene i messaggi sul server e ne preleva una copia al momento della lettura (vedi eccezioni più avanti).

Con l'evoluzione dell'hardware, i protocolli si sono evoluti per avere un comportamento più elastico ed adeguarsi meglio alle esigenze dell'utente, per cui in realtà i due protocolli hanno le seguenti caratteristiche:

POP

Conosciuto come POPS nella versione sicura (protocollo crittografato). in realtà quello utilizzato attualmente sarebbe POP3 (POP3S).

Ad ogni accesso i messaggi nuovi vengono prelevati. Sul client è possibile configurare alcuni parametri che permettono il mantenimento dei messaggi sul server e la loro cancellazione in dipendenza di alcune condizioni, per cui sarà possibile:

  • cancellare il messaggio dal server
  • lasciare una copia sul server
  • lasciare una copia sul server e cancellarla sopo un certo numero di giorni
  • cancellare i messaggi alla cancellazione sul client

I vantaggi offerti dal lasciare una copia sul server consistono in:

  1. avere una copia salvata (fino alla cancellazione sul server)
  2. possibilità di utilizzare più client (PC/Tablet/Smartphone ecc) con la stessa casella che non si 'mangiano' i messaggi a vicenda

Per contro rimane lo svantaggio raggiungere più facilmente il limite di capienza della casella email se il numero di giorni di persistenza dei messaggi risulta troppo alto. Inoltre se non utilizziamo un client per un numero di giorni maggiore rispetto al limite di persistenza (mentre continuiamo ad accedere da un altro), sul client inutilizzato perderemo dei messaggi. In compenso, i messaggi già scaricati non saranno influenzati da eventuali cancellazioni sugli altri client.

IMAP

Conosciuto come IMAPS nella versione sicura (protocollo crittografato), in realtà quello utilizzato attualmente sarebbe IMAP4 (IMAP4S).

In teoria i messaggi vengono mantenuti sul server e prelevati solamente al momento della lettura. In realtà i moderni client di posta, normalmente, provvedono a scaricare una copia locale dei messaggi per evitare un utilizzo eccessivo delle risorse di rete.

I messaggi vengono cancellati dal server quando vengono cancellati sul client, mantenendo quindi i due allineati; a sua volta, ad ogni accesso, il client controlla l'elenco dei messaggi e provvede ad eliminare la copia locale per quelli che sul server risultano cancellati, per cui due diversi client rimarranno sempre allineati. Questo fa sì che sia il protocollo più adeguato per l'accesso alla stessa casella da più postazioni da parte della stessa persona.

IMAP è il protocollo utilizzato dai clientWebMail che sono ormai molto famigliari a chi utilizza i diffusi servizi di posta offerti da grossi fornitori come ad esempio Libero, GMail, Virgilio ecc.

I vantaggi offerti da IMAP sono:

  1. messaggi vengono mantenuti sul server quindi
  2. saranno accessibili da diversi client e da WebMail
  3. i client sono sempre allineati

gli svantaggi sono:

  1. forte dipendenza dallo spazio disco assegnato alla casella

Consigli

L'utiliizzo di una stessa casella da parte di più persone è fortemente sconsigliato a causa della difficoltà a conciliare i diversi interessi ed esigenze e per i problemi che possono insorgere nella gestione della casella sul server.

Caselle di utilizzo comune riceveranno messaggi che non interessano alcuni ma che sono importanti per altri, obbligando quindi alla scelta del protocollo POP3 ma a causa dei possibili problemi di capienza della casella accennati prima, rimane una scelta sconsigliata.

Il problema può essere facilmente aggirato utilizzando un alias, ovvero un indirizzo fittizio che in realtà gira i messaggi ad uno o più indirizzi differenti. In questo modo, ad esempio, possiamo avere l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. che gira i messaggi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; ognuno dei destinatari riceverà quindi una copia del messaggio nella propria casella e potrà gestirlo come vuole (conservarlo o buttarlo) senza interferire con gli altri utenti e senza rischiare di intasare la casella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Parametri di configurazione

Se utilizziamo un client di posta elettronica quali ad esempio Thunderbird, Evolution o Outlook, dovremo configurarlo in modo adeguato per poter accedere alle nostre caselle email. Al di là delle differenze nell'interfaccia e nella procedura per la configurazione delle caselle, i parametri da utilizzare sono gli stessi anche se alcuni richiedono a volte astruse ricerche fra i meandri dei vari pannelli.

POP

configurazione con connessione protetta TLS

Questo tipo di connessione utilizza un protocollo protetto (crittografato) per la trasmissione di dati fra client e server, rendendo quindi la trasmissione più sicura.

  • server: mail.<tuodominio>
  • porta: 110
  • sicurezza connessione: STARTTLS
  • metodo di autenticazione: password normale
configurazione con connessione protetta SSL

Questo tipo di connessione utilizza un protocollo protetto (crittografato) per la trasmissione di dati fra client e server, rendendo quindi la trasmissione più sicura.

  • server: mail.<tuodominio>
  • porta: 995
  • sicurezza connessione: SSL/TLS
  • metodo di autenticazione: password normale
configurazione con connessione non protetta

Questo tipo di connessione utilizza un protocollo non protetto (in chiaro) per la trasmissione dei dati fra client e server; questo significa che un eventuale intruso che osservi il flusso dati, sarà in grado di leggere i messaggi in entrata.

  • server: mail.<tuodominio>
  • porta: 110
  • sicurezza connessione: nessuna
  • metodo di autenticazione: password normale

Anche se avete nulla da nascondere è sempre consigliabile utilizzare una delle versioni protette.

IMAP

configurazione con connessione protetta TLS

Questo tipo di connessione utilizza un protocollo protetto (crittografato) per la trasmissione di dati fra client e server, rendendo quindi la trasmissione più sicura.

  • server: mail.<tuodominio>
  • porta: 143
  • sicurezza connessione: STARTTLS
  • metodo di autenticazione: password normale
configurazione con connessione protetta SSL

Questo tipo di connessione utilizza un protocollo protetto (crittografato) per la trasmissione di dati fra client e server, rendendo quindi la trasmissione più sicura.

  • server: mail.<tuodominio>
  • porta: 993
  • sicurezza connessione: SSL/TLS
  • metodo di autenticazione: password normale
configurazione con connessione non protetta

Questo tipo di connessione utilizza un protocollo non protetto (in chiaro) per la trasmissione dei dati fra client e server; questo significa che un eventuale intruso che osservi il flusso dati, sarà in grado di leggere i messaggi in entrata.

  • server: mail.<tuodominio>
  • porta: 143
  • sicurezza connessione: nessuna
  • metodo di autenticazione: password normale

Posta in uscita

Per la posta in uscita viene utilizzato solo il protocollo SMTP. Normalmente potete scegliere se utilizzare il servizio del vostro provider Internet (ADSL, HSDPA, ecc.) o quello fornito dal provider del dominio (in questo caso ConsuLanza Informatica). I parametri qui indicati sono validi per il servizio fornito da ConsuLanza Informatica, per quanto dovrebbero essere validi anche per gli altri fornitori (a parte nome e dominio del server).

Salvo alcune rare eccezioni, il server SMTP del provider ADSL è utilizzabile solamente se si utilizza la linea dello stesso o se si utilizza un accesso autenticato (solitamente con account legati al contratto).

Normalmente l'utilizzo del server SMTP ConsuLanza Informatica è possibile tramite qualsiasi linea; solamente in un caso sono stati riscontrati dei problemi con un provider mobile che (per oscuri motivi) permette solo l'utilizzo del proprio SMTP.

Per l'utilizzo su dispositivi mobili (Portatili, Tablet, Smartphone ecc.) consigliamo quindi di utilizzare il server SMTP di ConsuLanza Informatica, in modo da non dover cambiare la configurazione a seconda di dove vi troviate o della linea (Wi-Fi o Rete Mobile) che state utilizzando.

Parametri di configurazione

SMTP

Se utilizziamo un client di posta elettronica quali ad esempio Thunderbird, Evolution o Outlook, dovremo configurarlo in modo adeguato per poter inviare le nostre email. Al di là delle differenze nell'interfaccia e nella procedura per la configurazione delle caselle, i parametri da utilizzare sono gli stessi anche se alcuni richiedono a volte astruse ricerche fra i meandri dei vari pannelli.

configurazione con connessione protetta TLS

Questo tipo di connessione utilizza un protocollo protetto (crittografato) per la trasmissione di dati fra client e server, rendendo quindi la trasmissione più sicura.

  • server: mail.<tuodominio>
  • porta: 25
  • sicurezza connessione: STARTTLS
  • metodo di autenticazione: password normale
configurazione con connessione non protetta

Questo tipo di connessione utilizza un protocollo non protetto (in chiaro) per la trasmissione dei dati fra client e server; questo significa che un eventuale intruso che osservi il flusso dati, sarà in grado di leggere i messaggi in uscita.

  • server: mail.<tuodominio>
  • porta: 25
  • sicurezza connessione: nessuna
  • metodo di autenticazione: Password su connessione non protetta